Mese: marzo 2014

ST’ART, LA RASSEGNA DI MUSICA AUTOFINANZIATA DOVE GLI ARTISTI POTRANNO DECIDERE IL PROPRIO FUTURO

Saranno i fondi raccolti tramite campagna di crowdfunding a coprire, di volta in volta, i costi delle diverse manifestazioni

ImmagineBOLOGNA, 31 marzo 2014 – Nell’ambito del panorama musicale italiano, progressivamente scevro da idee nuove e artisticamente originali, si sta facendo strada una proposta per riscoprire e promuovere quelle espressioni musicali che, generalmente, vengono escluse dai circuiti tradizionali.

Per dare un palco e soprattutto spazio a chi per troppo tempo ha dovuto lasciare nel cassetto opere valide e avanguardiste, si è perciò costituita un’associazione autogestita di musicisti e artisti, provenienti da tutta Italia, che sta mettendo in piedi ST’ART.

«ST’ARTdichiara Lucio Lazzaruolo, uno dei fautori – è una rassegna di musica organizzata da un gruppo di musicisti accomunati dall’idea che la musica costituisca un fattore di cultura, aggregazione, crescita». Ma non solo. In questo neologismo si condensano molteplici significati: come lo stato dell’arte in quanto tale; nella sua accezione inglese, come l’inizio di un viaggio in cui cultura e spettacolo convivano per gratificare gli spettatori; con il senso di “questa arte”, a voler indicare i risultati raggiunti da artisti, con proposte musicali varie e libere di esprimere se stessi.

«Questo progetto – continua Lucio Lazzaruolo – serve a unire musicisti e artisti capaci di decidere il proprio futuro, diventando manager di se stessi! L’idea iniziale è la creazione di un gruppo che si occupi di musica di qualità, svincolata dalle disumane leggi di un mercato asmatico». In questo senso, le intenzioni stanno convergendo per la creazione di un festival itinerante, che prevede di coprire le spese di affitto, noleggio, organizzazione e promozione attraverso il crowdfunding. Gli eventuali incassi, invece, saranno divisi tra le band che, di volta in volta, parteciperanno agli eventi organizzati nelle diverse località dell’Italia.

«Come primo passo – aggiunge – stiamo organizzando un mini-festival di musica che si terrà a Bolognail 28 maggio 2014, al Teatro dell’Antoniano, con artisti e band che stanno riscuotendo in Italia e all’estero notevole interesse. Per far ciò, però, abbiamo bisogno del vostro sostegno, che potrete dimostrare nella nostra campagna di crowdfunding, al sito web www.musicraiser.com/it/projects/2248». I musicisti coinvolti in questo primo evento, con oltre di 4 ore di musica d’autore e di qualità, saranno: Altare Thotemico, Notturno Concertante, Marcello Capra, Silver Key. Il prezzo del biglietto non supererà i 7 euro. 

 

Per ulteriori informazioni visitare il sito web: www.gruppostart.it