Mese: maggio 2014

ON. D’AMICO (LEGA NORD): «SI APRANO GLI ARCHIVI UFO»

UFO NEL CIELOA Milano si terrà una conferenza con politici ed esperti del settore

MILANO, 14 maggio – «Chiederò l’apertura degli archivi comunitari sugli UFO». L’insolita richiesta non arriva dal solito ufologo di turno, ma dal candidato alle Europee Claudio D’Amico, ex sindaco di Cassina De’ Pecchi e parlamentare leghista, che, appassionato del fenomeno, promette se eletto al Parlamento di Bruxelles la derubricazione del materiale custodito negli archivi delle 28 nazioni.

«Seguo il fenomeno da tanti anni – dichiara D’Amico – e, quale che ne sia la natura, è indubbiamente reale. Se eletto, mi batterò perché tutti i Paesi rendano noti i dati acquisiti in tanti anni dalle proprie aeronautiche. Italia e Germania, negli ultimi mesi, hanno tolto il segreto sui propri dossier. Da noi, ad esempio, l’Aviazione ha autenticato ben 445 casi dal 1972 ad oggi; altri Paesi, come Francia e Gran Bretagna, hanno un vero e proprio Ufficio investigativo pubblico, che si occupa della questione. Ebbene, ritengo doveroso che ai cittadini dell’eurozona venga detto che cosa è stato scoperto in tanti anni di ricerche più o meno segrete, pagate coi nostri soldi». (altro…)

D’AMICO (LEGA NORD): «PUNIAMO CON L’ERGASTOLO GLI SCAFISTI DELLA MORTE»

ONOREVOLE CLAUDIO D'AMICO - LEGA NORDMILANO, 13 maggio 2014 – «Già nel 2012 ho presentato alla Camera dei Deputati una proposta di legge, che prevede la condanna all’ergastolo per gli scafisti responsabili della morte delle persone trasportate sui loro barconi. Eppure, questa proposta sottoscritta dalla Lega Nord ancora adesso giace negli archivi parlamentari. Perché nessuno fa nulla? L’unico modo per evitare di incorrere in tragedie simili, come le ultime balzate agli onori della cronaca, che peraltro registriamo con una drammatica regolarità, è con l’introduzione di pene esemplari per coloro che traghettano o organizzano i traffici e con il fermo sul nascere delle partenze, proprio come aveva fatto Roberto Maroni durante il suo mandato da Ministro. Le carrette del mare partono dunque cariche di speranza ma, nel corso del viaggio, quel sentimento si trasforma in disperazione o morte. E a noi tocca soltanto raccogliere i corpi e contare i dispersi». È questo il commento dell’On. Claudio D’Amico, candidato alle Europee 2014, circa l’ultima tragedia registrata nel mar Mediterraneo.

D’AMICO (LEGA NORD): ATTENZIONE AI PROFUGHI SIRIANI, PORTATORI DI POLIOMIELITE

CLAUDIO D'AMICO - LEGA NORDMILANO, 10 maggio 2014 – «L’OMS ha ufficialmente riconosciuto la Siria quale focolaio di poliomielite, dichiarandone lo stato di quarantena e prevedendo che ciascun cittadino siriano, intenzionato a recarsi all’estero, debba sottoporsi a un processo di profilassi per il pericolosissimo virus. Tale provvedimento sarà necessario al conseguimento di un certificato internazionale, fondamentale per attestare la somministrazione del vaccino. Rispetto alle disposizioni dell’OMS però l’Italia risulta inadempiente», ha esposto l’On. Claudio D’Amico, candidato per la Lega Nord al Parlamento Europeo.

Si tratta dunque di un problema reale che ha indotto l’Organizzazione Mondiale della Sanità a dichiarare lo stato di allerta per la salute pubblica globale.

«Chiudiamo immediatamente le frontiere agli stranieri che provengono dalle aree a rischio trasmissione – prosegue Claudio D’Amico -. Dobbiamo dare priorità assoluta alla salvaguardia del nostro Paese, il quale, essendo meta prediletta del flusso migratorio siriano, potrebbe incorrere in un contagio. (altro…)