cronaca

MILANO E PROVINCIA: PREZZI GONFIATI PER LA CREMAZIONE DEI MORTI

ROSSELLA DELL'OCAOdF – Outlet del Funerale denuncia: «Dilaga il fenomeno dei “disonesti” nel settore mortuario» 

MILANO, 16 febbraio 2018 – Da qualche mese a questa parte le imprese di pompe funebri che operano nella città di Milano e nel suo hinterland, stanno compiendo operazioni “truffaldine” nei confronti della clientela.

«Sono sempre più frequenti le segnalazioni pervenute presso i nostri uffici – spiega Rossella Dell’Oca, direttore tecnico di OdF – Outlet del Funerale -, nelle quali vengono sollevate diverse perplessità sul prezzo pagato per il servizio di cremazione del defunto. I competitor, infatti, approfittando del momento di smarrimento, causato dal dolore e dal lutto, gonfiano tariffe e inventano balzelli inesistenti che rovinano la credibilità dell’intero mercato, oltreché prosciugare i portafogli delle brave persone».

Alcune imprese di pompe funebri avrebbero applicato costi per la cremazione del cadavere superiori a 1500 euro. (altro…)

Annunci

QUEL PRETE INDAGATO PER PEDOFILIA, IN PASSATO SCHIERATO ALL’ESTREMA SINISTRA

LORENZO ANNONI 2016«Il presbitero dava vita ad accese discussioni sulla politica»

MILANO, 31 MARZO 2016 – Giorni addietro la Diocesi di Milano ha comunicato la sospensione dal sacerdozio, disposta dal cardinale Angelo Scola, di don Alberto Paolo Lesmo, attuale parroco di Santa Marcellina (Zona Baggio) e per molti anni già coadiutore dell’oratorio di Santa Maria del Suffragio (corso XXII Marzo in Zona 4), in quanto indagato per il reato di prostituzione minorile continuata ed aggravata dal fatto di essere, al momento dello svolgimento dei fatti, un ministro di culto.

Premesso che la giustizia civile e quella ecclesiale faranno il loro corso, qui si informa che don Alberto Paolo Lesmo era già noto agli esponenti democristiani milanesi per essere un “prete atipico”, nel senso che il suo orientamento politico si collocava a favore dell’estrema sinistra, per la precisione con il Partito della Rifondazione Comunista, del quale è stato un sicuro punto di riferimento.

«In particolare – ricorda Lorenzo Annoni, del partito CDU Milano -, in occasione delle elezioni comunali del 2001 ci furono tra il presbitero in questione e un giovane membro del consiglio parrocchiale di Santa Maria del Suffragio delle discussioni molto accese, principalmente via e-mail, per divergenze politiche: il primo era sostenitore di estrema sinistra, il secondo invece aveva deciso di candidarsi nella lista CCD-CDU per il consiglio di Zona 4. (altro…)

STRANIERI MORTI DOPO UN TENTATO COLPO IN BANCA, «DISPONIAMO DEGLI AIUTI ECONOMICI E FORMATIVI PER RIMPATRIARLI»

SIMBOLO 2014Sabato notte un’automobile inseguita da un paio di pattuglie dell’Arma dei Carabinieri ha concluso la sua folle corsa ribaltandosi più volte all’entrata della tangenziale est, all’altezza del cavalcavia della metropolitana di San Donato Milanese. Due dei cinque ladri, a bordo del veicolo in fuga, hanno perso la vita mentre gli altri tre sono rimasti feriti in modo grave. Tutti i malviventi, che avevano tentato un colpo a un istituto bancario, erano di etnia rom e senza fissa occupazione.  (altro…)

UNA CROCE PETTORALE DA DONARE AL SOMMO PONTEFICE

San Donato Milanese - Una croce pettorale per Papa Francesco L’artista Adam Cinquanta realizzerà l’opera e ha chiesto il sostegno della comunità religiosa di San Donato Milanese: «C’è bisogno del supporto di tutti»

SAN DONATO MILANESE (MI), 19 settembre 2014 – Nell’ambito delle proposte rivolte alla comunità religiosa e nella fattispecie alle parrocchie sandonatesi, l’artista Adam Cinquanta ha presentato domenica scorsa, presso l’oratorio Sant’Enrico, il progetto per la realizzazione di una croce pettorale che sarà donata al Pontefice e avrà come finalità il coinvolgimento dei fedeli. In particolare, a questi ultimi è stata richiesta oltre alla collaborazione, una donazione su base volontaria, in qualsiasi misura e qualsiasi formato, di argento.

«Per realizzare questa croce io non chiedo denaro, ma il coinvolgimento delle persone e la materia prima – rivela -. Dai braccialetti alle cornici, dalle posate ai soprammobili d’argento: esorto semplicemente le persone a fornirmi il materiale che verrà successivamente fuso insieme, cosicché ciascuna di esse possa sentirsi parte della croce. (altro…)

TUTELA DELL’ADOLESCENZA INCOMPATILE CON LA “FESTA DELLA SEMINA E DEL RACCOLTO” DEL LEONCAVALLO

SIMBOLO 2014Milano, 04 agosto 2014 – La regolarizzazione del centro sociale Leoncavallo da parte dell’amministrazione comunale, a chiusura dell’accordo elettorale tra il sindaco Giuliano Pisapia e gli estremisti di sinistra, lascia veramente perplesso anche il CDU milanese. In questo modo si rischia di legalizzare, magari solo di fatto, la cosiddetta “Festa della semina e del raccolto”, che si tiene ogni anno all’interno del centro sociale Leoncavallo. Già tristemente nota per gli abusi da parte di coloro che vi prendono parte, questa “festa” dà libero sfogo al disagio esistenziale vissuto da molti giovani, dediti all’uso e abuso di alcolici e di cannabinoidi, mentre la società dovrebbe tutelare l’adolescenza per favorire un accesso protetto all’età adulta, con la piena consapevolezza che dipendenze da alcol e da droghe leggere aumentano i disturbi mentali già così diffusi nella popolazione.   (altro…)

“QUINDICIPERCENTOSIPUÒ”: «UN’ALIQUOTA FISCALE UNICA AL 15% PER I CONTRIBUENTI»

CONFERENZA PIN 3La proposta del PIN è suffragata dal professore di Stanford Alvin Rabushka 

MILANO, 9 aprile 2014 –  Si è svolta ieri, presso lo spazio milanese del PIN – Partito Italia Nuova, in via Monte Santo 5, la conferenza stampa di presentazione della proposta di riforma fiscale “Quindicipercentosipuò”. Presenti all’appuntamento il presidente del PIN Armando Siri e il professore Alvin Rabushka, economista ed esperto di sistemi fiscali della Stanford University.

«Con il nuovo sistema fiscale di tipo proporzionale ad aliquota unica al 15%, in sostituzione di quello progressivo attualmente in vigore, che arriva oltre al 60%,i conti tornato con un procedimento differente, ovvero pagano tutti ma ognuno paga il giusto – dichiarano congiuntamente Armando Siri e il professoreAlvin Rabushka -. Al momento, il gettito per imposte dirette è di 167 miliardi di euro (Bilancio dello Stato 2011) ma con il nuovo calcolo le cifre sarebbero divise tra fisse e variabili. L’introito fisso è dato dalla moltiplicazione della tassa di 3mila euro x 41 milioni* (numero di contribuenti attuali), il cui risultato è pari a 120 miliardi circa. Il differenziale è dato invece dalla percentuale del 15% di tutti quelli che percepiscono retribuzioni superiori ai 1000 euro, che ovviamente in proporzione pagheranno di più. (altro…)

L’USO DELLA CANNABIS PRODUCE BUCHI NEL CERVELLO, DICIAMO BASTA ALLA DISTINZIONE TRA DROGHE PESANTI E LEGGERE

EFFETTI DELLA MARIJUANA«Il Parlamento deve ridare vigore alle norme contenute nella legge Fini–Giovanardi»

Una recente sentenza della Corte Costituzionale ha dichiarato illegittima la c.d. legge Fini–Giovanardi sulla droga.

Pertanto è stata ripristinata la validità della precedente normativa in materia, una legge di circa venti anni fa ed ormai obsoleta in molti punti.  Tale legge fa una netta distinzione tra le c.d. droghe pesanti (eroina, cocaina) e le c.d. droghe leggere (hashish, marijuana), sulla base della supposizione che le droghe leggere presentino effetti dannosi minimi sull’organismo umano.

Invece, già da qualche anno, le neuroscienze hanno permesso di capire in modo chiaro e inconfutabile che l’uso di cannabis produce buchi nel cervello, con una importante diminuzione dell’attività della corteccia prefrontale e del lobo temporale. Va da sé, dunque, che le sanzioni di lieve entità, previste per il reato di spaccio di droghe leggere, siano necessariamente da aggiornare. E lo stesso vale per il possesso di modiche quantità per uso personale, al momento non penalmente sanzionabile.  (altro…)

IL P.I.N. LANCIA LA SUA RIFORMA ECONOMICA: «UN’ALIQUOTA FISCALE UNICA AL 15% PER TUTTI I LAVORATORI»

A sostegno della proposta, tra i tanti, si è schierato il professor Alvin Rabushka della Stanford University, che sarà presente alla conferenza stampa del 7 aprile

INVITO CONFERENZA STAMPA PIN

Invito alla Conferenza Stampa

MILANO, 1 aprile 2014 –  Nell’ambito delle proposte per correggere le inadeguatezze che aggravano il sistema Italia in materia di tassazione lavorativa, un grande contributo lo sta apportando il P.I.N. – Partito Italia Nuova. L’innovativa realtà politica, ultimamente in forte espansione in termini di consensi, ha infatti concepito un rivoluzionario modello di riforma fiscale in senso proporzionale, che consiste nell’adozione di un’aliquota fiscale unica al 15% e la corresponsione di tutti gli stipendi al lordo delle ritenute di legge.

«Secondo la nostra analisi – dichiara Armando Siri, presidente del Pin – sussiste una più che reale possibilità che, attraverso il versamento di un’aliquota proporzionale, equa e sostenibile, l’economia nazionale possa rimettersi in moto. Si tratta semplicemente di approcciarsi a una nuova filosofia di pensiero – continua -, che potrebbe dar vita a un aumento produttivo, le cui ripercussioni sarebbero motivo di stimolo verso i consumi e di incoraggiamento per la creazione di nuovi posti di lavoro». L’avvio, dunque, di un circolo virtuoso sarebbe assicurato.

Tale intuizione, perorata apertamente dal P.I.N., ha inoltre incontrato il sostegno di nomi illustri del panorama accademico mondiale e dei Ministeri dell’Economia di diversi paesi europei. Tant’è vero che alla conferenza stampa denominata “Quindicipercentosipuò”, in programma per lunedì 7 aprile 2014,a partire dalle ore 11.00, presso la sede milanese del partito in via Monte Santo 5, parteciperà il Professor Alvin Rabushka della Stanford University (USA). (altro…)

L’iniziativa imprenditoriale degli “acchiappacimici” finisce su Raitre, alla trasmissione Buongiorno Regione

Gli "Acchiappacimici"PESCHIERA BORROMEO (MI), 25 febbraio 2014 – Si accendono i riflettori televisivi per i Bed Bugs Seeker. Anche la Rai non ha potuto esimersi dall’interessarsi all’iniziativa imprenditoriale dei due giovani di Peschiera Borromeo (MI) che, per primi in Italia e secondi in Europa, sono riusciti ad importare il metodo made in Usa per scovare le cosiddette cimici del letto. Matteo Lanciano, esperto in disinfestazione, in compagnia dell’amico e istruttore cinofilo Simone Lafronza, ha dunque tentato di sperimentare quanto già affermato oltreoceano, con l’utilizzo di un amico a quattro zampe, il cui fiuto potesse individuare al primo colpo le cimici dei letti. A tal proposito, è stato addestrato Morgan, un cane di razza austriaca Alpenländische Dachsbracke, che ha ridotto considerevolmente il tempo di intervento, scendendo da un paio d’ore a qualche minuto, per l’individuazione di quei parassiti ematofagi che comunemente infestano i luoghi particolarmente frequentati da persone (come alberghi, treni, traghetti etc.), a prescindere dalle loro condizioni igieniche. Così, considerando l’apporto estremamente positivo all’ardua battaglia con le cimici dei letti da parte dei due Bed Bugs Seeker, è sopraggiunto l’interesse dei giornali. È stato per primo il giornalista Maurizio Zanoni a raccontare dalle pagine de “Il Cittadino”, il principale quotidiano del Lodigiano e del Sudmilano, la singolare sfida professionale nella quale si sono avventurati Matteo Lanciano e Simone Lafronza, rispettivamente classe 1984 e 1980. L’articolo, una volta pubblicato in data 23 gennaio del corrente anno (e visionabile al link http://www.ilcittadino.it/p/notizie/interni/2014/01/23/ABcNljgD-peschiera_ecco_gli_acchiappacimici.html) ha quindi fatto da cassa di risonanza, suscitando attenzione da parte di molti altri media, i quali sono accorsi in massa. Tra tanti, ha fatto la sua comparsa anche la Rai, che ha realizzato un servizio poi trasmesso nel programma “Buongiorno Regione” nella giornata di venerdì 21 gennaio 2014, (visionabile al link http://www.youreporter.it/video_Bed_Bugs_Seeker_-_Gli_acchiappacimici_dei_letti) su quelli che ormai tutti hanno soprannominato “acchiappacimici”.

Alcune immagini dal backstage del servizio Rai sono scaricabili al link: http://www.youreporter.it/gallerie/Backstage_del_servizio_Rai_sui_Bed_Bugs_Seeker/#1

 

ECCEZIONALE PUNTATA DI BOX: NELLO STUDIO DI TELECOLOR UN DEPUTATO 5 STELLE

Vladimiro Poggi e Chiara DeloguVenerdì 21 Febbraio 2014 alle ore 20:30 è andato in onda su Telecolor il nuovo appuntamento di Box, trasmissione di approfondimento su fatti politici, economici e culturali di tutta Italia. Ospiti nello studio di Vladimiro Poggi e Chiara Delogu sono stati Felice Besostri (Partito Socialista Italiano), Francesco Rizzati (Partito Comunista Italiano), Michele Orlandi (Partito Democratico), Alessandro Branduardi (Lega Nord Padania) e l’Onorevole Danilo Toninelli (Movimento 5 Stelle). L’appuntamento è risultato particolarmente speciale proprio per la presenza del parlamentare pentastellato, che ha scelto il salotto di Box per parlare e confrontarsi con altri esponenti politici, partecipazione inusuale vista la reticenza degli esponenti del Partito ad apparire in trasmissioni tv. I temi trattati e dibattuti durante i novanta minuti di trasmissione sono stati l’assegnazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri a Matteo Renzi senza il passaggio al voto, il problema della corruzione che affligge l’intera penisola e l’uscita dall’Unione Europea e l’abbandono della moneta unica. I diversi esponenti della realtà politica italiana si sono confrontati tono su tono ribattendo e dimostrando con puntualità e precisione le proprie opinioni, moderati magistralmente ed in mondo schietto dai bravissimi Vladimiro Poggi e Chiara Delogu, artefici anche dei servizi utili a portare in trasmissione l’opinione dei cittadini italiani attraverso le interviste da loro realizzate. L’appuntamento fisso del venerdì sera ha chiarito le linee programmatiche e di pensiero dei diversi partiti, permettendo ai telespettatori di crearsi una propria personale opinione riguardo fatti che li circondano quotidianamente ma che spesso rimangono nebulosi nella mente dei più. Box è in onda ogni venerdì alle ore 20:30 ed in replica domenica alle 23:40 sul Canale 18 del DTT o in streaming sul sito www.telecolor.net.

Mattia Castellini
Ufficio Stampa PZ