Peschiera Borromeo

IL PICCOLO CIRCO DEI SOGNI SALUTA L’AREA DI PESCHIERA BORROMEO CHE L’HA OSPITATO PER 12 ANNI

PESCHIERA - CONFERENZA STAMPA 2 - Franco Ornano, Paride Orfei, Sandro RavagnaniIl tendone della famiglia Orfei accoglierà GiocaItalia, una kermesse di richiamo internazionale con ospiti d’eccezione come Luca Morello dello Zecchino d’Oro e Manuel Aspidi del talent “Amici di Maria De Filippi”

PESCHIERA BORROMEO (MI), 22 giugno 2017 – Il Piccolo circo dei sogni di Paride Orfei è pronto al trasferimento: il tendone si sposterà di qualche centinaio di metri dall’attuale sede, pur restando in via Carducci, ma con il beneficio di diventare a tutti gli effetti in pianta stabile.

«Per 12 anni abbiamo svolto attività circensi legate allo spettacolo, a stage con artisti internazionali e all’insegnamento delle nostre arti – spiega Paride Orfei -. Prima di lasciare l’area che ci ha dato tante soddisfazioni e avverare il sogno di realizzare un’accademia aperta all’Europa e un tendone sotto cui dar vita a rappresentazioni teatrali, musicali e canore, abbiamo scelto di chiudere in bellezza». (altro…)

FESTA D’ESTATE A MILANO E PROVINCIA: GIOCAITALIA FESTEGGIA I 40 ANNI, CON OSPITI D’ECCEZIONE, PREMI, CULTURA E SPETTACOLO AL PICCOLO CIRCO DEI SOGNI DELLA FAMIGLIA ORFEI

LOCANDINAPESCHIERA BORROMEO (MI), 04 giugno 2017 – Prima festa d’estate per l’intera area metropolitana milanese: dal 30 giugno al 2 luglio avrà luogo GiocaItalia, una manifestazione di prestigio nazionale che giunge quest’anno alla sua 40esima edizione.

La tre giorni, che troverà spazio sotto i tendoni del Piccolo Circo dei Sogni di Peschiera Borromeo, sarà un grande contenitore di cultura e approfondimenti, giochi e spettacoli, divertimento e magia.

Il programma integrale della kermesse, variegata e corposa, sarà presentato prossimamente in una conferenza stampa in via di definizione da Sandro Ravagnani, fondatore e direttore artistico di GiocaItalia, e da Paride Orfei, figlio del grande Nando e numero uno del circo. (altro…)

CAPODANNO 2017 AL PICCOLO CIRCO DEI SOGNI DI PESCHIERA (MILANO)

capodanno-al-piccolo-circo-dei-sogni-6UN CENONE “CONDITO” DA ESIBIZIONI DI ACROBATI, EQUILIBRISTI, CONTORSIONISTI, CLOWN, GIOCOLIERI

In scena andranno i circensi che hanno intrattenuto il pubblico all’Expo 2015

PESCHIERA BORROMEO (MI), 23 dicembre 2016 – Il piccolo circo dei sogni, ubicato in via Carducci a Peschiera Borromeo (MILANO), ha organizzato per capodanno una grandissima festa. Per celebrare a dovere l’arrivo del 2017 il titolare Paride Orfei, figlio del grande Nando – che recitò anche per Federico Fellini -, ha organizzato un evento unico nel suo genere: a partire dalle ore 20.30 di sabato 31 dicembre, il tendone del circo sarà allestito per accogliere un lauto cenone, accompagnato da numeri di alta scuola circense.

Durante la serata, tra un brindisi e un “buon anno”, musiche e balli di gruppo, si esibiranno infatti, equilibristi, acrobati, contorsionisti, clown, giocolieri. Gli stessi circensi sono quelli che hanno intrattenuto il pubblico di Expo sul decumano principale, ogni giorno per tutta la durata della fiera espositiva. (altro…)

EMERGENZA PROFUGHI, IN ALLESTIMENTO UNA TENDOPOLI DA 300 POSTI A PESCHIERA BORROMEO (MILANO)

LORENZO ANNONI - LUGLIO 2016Nuovo Cdu contrario. «Quantomeno avviamo progetti per trasformarli da “peso morto” a risorse»

Milano, 18 luglio 2016 – Un campo profughi alle porte di Milano. Con l’imminente arrivo di 300 richiedenti asilo, prossimamente ammassati in una tendopoli in allestimento nel comune di Peschiera Borromeo, sale la preoccupazione. Non soltanto dei residenti.

«Questo fenomeno migratorio, a carattere teoricamente temporaneo, ha l’effetto di riportare tutti noi a valutare nel concreto e non concettualmente la politica assistenzialista dettata da sinistroidi scriteriati e dalla stragrande maggioranza del mondo cattolico, specie quello che strizza l’occhio ai democratici – dichiara Lorenzo Annoni del partito Nuovo CDU di Milano -. Le conseguenze sono fin troppo visibili sul capoluogo lombardo: esistono molti immigrati che, dopo aver ricevuto inizialmente ospitalità, sono finiti ad arrabattarsi in mezzo alla strada, vicino a stazioni ferroviarie e sotto qualche cavalcavia. Vivendo di espedienti sono altresì soggetti e al contempo causa scatenante di problemi igienici, sanitari e di ordine pubblico. Ma si sa, al peggio non c’è mai fine. E adesso scopriamo infatti, certamente a malincuore, che anche alla provincia toccherà lo stesso destino: a Peschiera Borromeo saranno ospitati 300 richiedenti asilo tra i confini dell’ex stazione radar dell’aeronautica militare; praticamente un ghetto». (altro…)